2013 - La Giornata Europea dell'Escursionismo a Senerchia (AV) sull'E1

Tipo di News: 

Campania 2013: The European Walking Day scopre l’E1!

29 Settembre 2013. Domenica..   oltre 150 escursionisti si sono dati appuntamento a Senerchia (Avellino) per prendere parte ad un evento speciale: The European Walking Day o La Giornata Europea dell’Escursionismo. I partecipanti sono arrivati da diverse zone della Campania in rappresentanza di 5 associazioni della FIE (IRPINIA TREKKING di Avellino, ALTA QUOTA TREKKING di Casalbuono, GET CULTNATURA di Rofrano, MUNDUS VIVENDI di Trentinara  e GET VALLO DI DIANO di Silla di Sassano).

Il programma della manifestazione era incentrato sulla tappa dell’E1 che va da Senerchia a Calabritto. Entrambi i piccolo centri furono interessati e severamente danneggiati dal terribile terremoto del 1980. Il terremoto distrusse un numero impressionante di centri dell’Irpinia e trovarono la morte 2.734 persone. Oggi i centri abitati sono stati ricostruiti e la vita a ripreso a scorrere con i suoi ancestrali ritmi lenti che ognuno, visitando quest’area,  può respirare e che avvolge queste catene di monti, comprese nell’Ap-penninno Meri-dionale. I Picen-tini sono carat-terizzati da quote non proibitive: il  Monte Cervialto raggiunge i 1.809 mt. ma le atmosfere e i  pae-saggi che si possono osservare sono gli stessi che si possono vedere in altri posti dell’Appennino dove, spesso, le montagne superano i 2.500 mt. di quota.

Il Comitato Regionale Campania della FIE negli ultimi tre anni ha prodotto uno sforzo notevole coinvolgendo risorse umane ed impegnando risorse economiche per realizzare un lungo tratto del sentiero europeo E1.

Grazie a questo lavoro, oggi è possibile percorrere l’ E1 dal confine con il Lazio al confine con la Basilicata.

L’escursione sull’E12 compresa nel programma della Giornata Europea dell’Escursionismo è stata calibrata per offrire un degno scenario di azione ad escursionisti esperti ed allenati: il dislivello complessivo da superare è stato di circa 700 mt!. Anche la lunghezza del percorso presentava gli stessi tratti impegnativi delle dislivello: oltre 16 km che hanno “costretto” gli escursionisti ad arrivere a destinazione nel tardo pomeriggio! Sui volti dei partecipanti, però, si leggeva la soddisfazione di aver goduto di ampi paesaggi ed di essere stati avvolti dalla natura incontaminata dei luoghi attraversati che connotano i Picentini.  Fin dalla partenza il percorso è immerse in un bosco di faggi e quando si supera la quota dei 1.500 mt slm il paesaggio si allarga su campi aperti fatti di erba secca in questa stagione. Presto arriverà la neve e il paesaggio cambierà ancora la sua veste. A questa escursione hanno preso parte più di 80 escursionisti.

La seconda escursione proposta ai partecipanti era il percorso all’interno della Oasi WWF Valle della Caccia, un’area protetta di particolare pregio dove l’acqua costituisce il leit motive della visita. Una passeggiata di facile interpretazione porta l’escursionista alla gola scavata da un piccolo torrente nelle formazioni rocciose di natura carsica. Il percorso conduce l’escursionista alla cascata alta circa 30 mt. Si tratta di un percorso “lento”, ottimo per chi voglia vivere un’esperienza escursionistica in un ambiente rilassante o che desideri camminare a contatto con una natura pura, senza sottoporsi a grandi sforzi fisici.

Gli abitanti dei due centri si sono incuriositi e divertiti alla vista di questa folla colorata, con zaini, cappellini, t-shirt e scarponi da montagna.

All’arrivo, in serata, I partecipanti hanno trovato la giusta ricompensa per la fatica sostenuta in un ristorante del paese dove lo chef ha proposto alcune preparazioni tipiche: pasta fatta in casa, carne ai ferri e pizza! 

Cos’altro aggiungere… l’European Walking Day è stata una perfetta combinazione tra attività escursionistica e sviluppo sostenibile. Infatti, l’evento ha portato a Senerchia diversi escursionisti che non avevano mai visitato le montagne che la circondano. Certamente, 150 escursionisti, quali clienti per una giornata, non costituiscono l’avvenimento che può cambiare la vita di una comunità: sono, però, l’esempio di come si possa organizzare diverse attività sostenibili durante l’arco dell’intero anno, senza che si generino problemi per l’ambiente naturale. Noi abbiamo piantato il seme nel suolo: la nostra speranza è che qualcuno localmente accetti la sfida!

Grazie all’associazione Irpinia Trekking per l’ottima organizzazione dell’evento!

Mimmo Pandolfo

Presidente CR Campania della FIE

Vicepresidente della Federazione Europea Escursionismo (European Ramblers Association)

 

▲ In cima