News Associazione

programma escursionistico 2015 ass. Ulyxes

Tipo di News: 

Ulyxes e’un’Associazione che si prefigge di diffondere la cultura del vivere all’aria aperta, camminare e’ salute, camminare e’ ritrovare il contatto con la natura, camminare aiuta a rallentare e a vivere più in contatto con se stessi e il mondo.
La partecipazione alle escursioni è aperta ai soci ed, eccezionalmente, anche ai non soci e simpatizzanti.
La copertura assicurativa, in caso di infortunio riguarda SOLO i soci in regola con il versamento della quota sociale.
Le escursioni Ulyxes, coerentemente con la loro natura, pongono i partecipanti di fronte ai rischi ed ai pericoli inerenti la pratica dell’escursionismo in montagna.
I partecipanti, pertanto, iscrivendosi alle escursioni giornaliere accettano tali rischi e sollevano l’associazione Ulyxes, gli organizzatori e i collaboratori delle predette escursioni da qualsiasi tipo di responsabilità per incidenti ed infortuni che si dovessero verificare durante l’escursione.
L’adesione deve essere comunicata entro il venerdì antecedente all’uscita contattando l’associazione. Notizie dettagliate delle escursioni saranno comunicate mediante pubblicazione sul sito e social-network.
La partecipazione alle escursioni presuppone l’accettazione integrale del regolamento specifico, e richiede comunque spirito di adattamento e tolleranza, nonché il rispetto degli orari e tempi previsti.
Suddetto programma può subire annullamenti o variazioni, per cattive e/o pessime condizioni atmosferiche, oppure per altri motivi di tipo organizzativo; le eventuali variazioni verranno segnalate attraverso questo stesso sito o sulla pagine dei social network.
E’ obbligatorio essere equipaggiati in maniera idonea, in particolare per quanto riguarda le scarpe, che devono essere adatte all’attività di escursionismo naturalistico.
 

Positano, Venerdi 8 agosto XI edizione Sentiero degli Dei by Night

Tipo di News: 

Positano, come di consueto anche quest'anno l'Associazione GEA organizza il 'Sentiero degli dei by night', escursione notturna sotto la luna piena su uno dei sentieri più famosi del mondo. Appuntamento venerdi 8 agosto alle 17.30 partenza in bus per Bomerano (Agerola), sosta lungo il sentiero per meditazione ed osservazione del panorama sotto la luce della luna, arrivo a Nocelle verso le 22.30 con rinfresco finale per i partecipanti.

Per informazioni e prenotazioni consultare la pagina www.associazionegea.com/prenotasentierobynight dove si può trovare il form da compilare per la prenotazione.

Escursione Orto delle canne

Tipo di News: 

Escursione Orto delle canne..leggi l'articolo sottostante..

2013 - La Giornata Europea dell'Escursionismo a Senerchia (AV) sull'E1

Tipo di News: 

Campania 2013: The European Walking Day scopre l’E1!

29 Settembre 2013. Domenica..   oltre 150 escursionisti si sono dati appuntamento a Senerchia (Avellino) per prendere parte ad un evento speciale: The European Walking Day o La Giornata Europea dell’Escursionismo. I partecipanti sono arrivati da diverse zone della Campania in rappresentanza di 5 associazioni della FIE (IRPINIA TREKKING di Avellino, ALTA QUOTA TREKKING di Casalbuono, GET CULTNATURA di Rofrano, MUNDUS VIVENDI di Trentinara  e GET VALLO DI DIANO di Silla di Sassano).

Il programma della manifestazione era incentrato sulla tappa dell’E1 che va da Senerchia a Calabritto. Entrambi i piccolo centri furono interessati e severamente danneggiati dal terribile terremoto del 1980. Il terremoto distrusse un numero impressionante di centri dell’Irpinia e trovarono la morte 2.734 persone. Oggi i centri abitati sono stati ricostruiti e la vita a ripreso a scorrere con i suoi ancestrali ritmi lenti che ognuno, visitando quest’area,  può respirare e che avvolge queste catene di monti, comprese nell’Ap-penninno Meri-dionale. I Picen-tini sono carat-terizzati da quote non proibitive: il  Monte Cervialto raggiunge i 1.809 mt. ma le atmosfere e i  pae-saggi che si possono osservare sono gli stessi che si possono vedere in altri posti dell’Appennino dove, spesso, le montagne superano i 2.500 mt. di quota.

Il Comitato Regionale Campania della FIE negli ultimi tre anni ha prodotto uno sforzo notevole coinvolgendo risorse umane ed impegnando risorse economiche per realizzare un lungo tratto del sentiero europeo E1.

Grazie a questo lavoro, oggi è possibile percorrere l’ E1 dal confine con il Lazio al confine con la Basilicata.

L’escursione sull’E12 compresa nel programma della Giornata Europea dell’Escursionismo è stata calibrata per offrire un degno scenario di azione ad escursionisti esperti ed allenati: il dislivello complessivo da superare è stato di circa 700 mt!. Anche la lunghezza del percorso presentava gli stessi tratti impegnativi delle dislivello: oltre 16 km che hanno “costretto” gli escursionisti ad arrivere a destinazione nel tardo pomeriggio! Sui volti dei partecipanti, però, si leggeva la soddisfazione di aver goduto di ampi paesaggi ed di essere stati avvolti dalla natura incontaminata dei luoghi attraversati che connotano i Picentini.  Fin dalla partenza il percorso è immerse in un bosco di faggi e quando si supera la quota dei 1.500 mt slm il paesaggio si allarga su campi aperti fatti di erba secca in questa stagione. Presto arriverà la neve e il paesaggio cambierà ancora la sua veste. A questa escursione hanno preso parte più di 80 escursionisti.

La seconda escursione proposta ai partecipanti era il percorso all’interno della Oasi WWF Valle della Caccia, un’area protetta di particolare pregio dove l’acqua costituisce il leit motive della visita. Una passeggiata di facile interpretazione porta l’escursionista alla gola scavata da un piccolo torrente nelle formazioni rocciose di natura carsica. Il percorso conduce l’escursionista alla cascata alta circa 30 mt. Si tratta di un percorso “lento”, ottimo per chi voglia vivere un’esperienza escursionistica in un ambiente rilassante o che desideri camminare a contatto con una natura pura, senza sottoporsi a grandi sforzi fisici.

Gli abitanti dei due centri si sono incuriositi e divertiti alla vista di questa folla colorata, con zaini, cappellini, t-shirt e scarponi da montagna.

All’arrivo, in serata, I partecipanti hanno trovato la giusta ricompensa per la fatica sostenuta in un ristorante del paese dove lo chef ha proposto alcune preparazioni tipiche: pasta fatta in casa, carne ai ferri e pizza! 

Cos’altro aggiungere… l’European Walking Day è stata una perfetta combinazione tra attività escursionistica e sviluppo sostenibile. Infatti, l’evento ha portato a Senerchia diversi escursionisti che non avevano mai visitato le montagne che la circondano. Certamente, 150 escursionisti, quali clienti per una giornata, non costituiscono l’avvenimento che può cambiare la vita di una comunità: sono, però, l’esempio di come si possa organizzare diverse attività sostenibili durante l’arco dell’intero anno, senza che si generino problemi per l’ambiente naturale. Noi abbiamo piantato il seme nel suolo: la nostra speranza è che qualcuno localmente accetti la sfida!

Grazie all’associazione Irpinia Trekking per l’ottima organizzazione dell’evento!

Mimmo Pandolfo

Presidente CR Campania della FIE

Vicepresidente della Federazione Europea Escursionismo (European Ramblers Association)

 

GIORNATA EUROPEA DELL'ESCURSIONISMO

Tipo di News: 

L'associazione FIE Irpinia Trekking di Avellino, organizza domenica 29/09/2013 l'appuntamento annuale con LA GIORNATA EUROPEA DELL'ESCURSIONISMO, proponendo due itinerari per far ammirare a tutti le bellezze paesaggistiche della valle del Sele.
L'appuntamento per tutte le associazioni della FIE Campania è fissato alle ore 9.00 nella piazza centrale di Senerchia.
Si prega tutti i presidenti di diffondere l'iniziativa.
In allegato la locandina dell'evento

9 agosto 2013 FESTA DELL'ESCURSIONISMO Alta Quota Trekking

Tipo di News: 

I ragazzi  dell’Associazione Sportiva e di Protezione Ambiente Alta Quota Trekking, nell’ambito del “Ferragosto Casalbuonese 2013”, il 9 AGOSTO 2013 organizzano al rifugio Feudo del Monaco in Casalbuono, la 2^ edizione della Festa dell’Escursionismo.
Il programma della giornata sarà il seguente:
ORE 10.00 -   Ritrovo dei partecipanti in Casalbuono, via Roma c/o Manhattan Club;
ORE 11.00 -   Partenza escursione verso la Località “Sciaminghi”, seguendo la pista ciclabile lungo il Fiume Calore Lucano, si attraverseranno le Località Quattrocchi, Costarelle, Salice, Ponte del Re, S.Antuono, Sorgente Tasso, Chiazza ai cardill e ritorno. La durata prevista dell’escursione è di circa 5 ore compreso pause ed il percorso è adatto a tutti. Il pranzo al sacco ( ognuno provvederà individualmente), sarà consumato nei pressi del ponte tibetano installato alla località “Sorgente Tasso”.
ORE 20.00 – RIFUGIO FEUDO DEL MONACO “Festa dell’escursionismo”. Serata di festa nella suggestiva location del rifugio, con pecora alla pastorale, pizza, salsiccia arrostita, caciocavallo arrostito, vino paesano e tanta buona musica.
Al rientro dall’escursione (ore 16.00 circa), saranno messi a disposizione gli spogliatoi con docce presenti presso gli impianti sportivi comunali gestiti dalla Polisportiva Amici di Casalbuono.
All’interno dell’area feudo del Monaco, viene data la possibilità di pernottare in tenda oppure nel rifugio (gli interessati porteranno al seguito tende ed attrezzature da installare possibilmente prima delle ore 20.00 previo accordi da prendere con gli organizzatori)
Per informazioni e adesioni, sono a disposizione  Attilio ROMANO  347 6084897, Rosa BARBATO 3495246247, Giuseppe SCIARAFFA 3287083554, Domenico MENTA 3466695189, Mimmo BEVILACQUA 3459211858.

Ulyxes Trekking e l’operazione LOST 2013

Tipo di News: 

 
Il territorio della Penisola Sorrentina, sebbene ormai ampiamente urbanizzato anche nelle zone più collinari, è attraversato da un’intricata rete sentieristica frequentata sia da escursionisti locali che dai numerosi turisti ospiti della terra delle sirene durante tutto l’anno.
Oltre a una miriade di sentieri e vie minori dal carattere semi-urbano, ricalcanti gli antichi percorsi di collegamento tra gli originari casali e, dunque, ritagliati tra fondi privati e nuclei abitativi più densi, ne esistono altri che attraversano zone poco o niente urbanizzate, dal carattere più selvaggio e interessante dal punto di vista naturalistico e paesaggistico: il lungo tratto dell’Alta Via dei Monti Lattari proveniente da monte Vico Alvano e diretto a Punta Campanella, oppure bretelle come quelle che scendono dalla collina al mare di Crapolla, di Jeranto, di Mitigliano o che risalgono la Pezzalonga verso il monte San Costanzo e Termini. Sebbene gran parte di questi sentieri siano mappati e segnati dal Club Alpino Italiano, spesso si verificano episodi di escursionisti che perdono l’orientamento o, in casi più gravi, si infortunano accidentalmente e chiedono l’intervento del 118, dei locali vigili urbani e delle altre forze dell’ordine che, tuttavia, non sempre sono in grado di raggiungerli.
Per questo motivo il 6 luglio 2013 il territorio collinare della penisola sorrentina è stato interessato da un’esercitazione, denominata “LOST 2013”, mirante a recuperare due escursionisti dispersi in un’ampia zona tra il promontorio della Malacoccola e il fiordo di Crapolla.
Partendo dal giusto presupposto che un intervento di ricerca e recupero in tali zone, data la particolare morfologia del territorio, necessiti di un’azione strettamente coordinata tra i nuclei di ricerca dei vari comuni interessati, l’iniziativa è stata organizzata dall'Assessorato alla Protezione Civile del Comune di Sorrento in collaborazione con i vari nuclei di Protezione Civile degli altri comuni peninsulari, i volontari del Comitato Napoli Sud della Croce Rossa Italiana e i volontari della sezione locale dell’Associazione Radioamatori Italiani. Anche alcuni volontari della nostra associazione Ulyxes Trekking, sfruttando la propria conoscenza approfondita del territorio, hanno partecipato attivamente all'esercitazione accompagnando fisicamente gli altri volontari lungo sentieri spesso totalmente sconosciuti ai più.
Il risultato dell’esercitazione, prima nel suo genere in penisola, è stato senz'altro positivo e ha messo in risalto sia le attuali capacità organizzative dei locali nuclei di Protezione Civile che la grande risposta dei volontari che hanno effettivamente partecipato (oltre cinquanta), ma anche quei piccoli problemi “di gioventù” che, necessariamente, emergono in occasione di eventi come questo e che andranno risolti in previsione di repliche e di episodi reali per evitare che si ripercuotano a catena nella tempistica delle operazioni di ricerca e recupero dei dispersi: in particolare citiamo l’impossibilità di accesso lungo alcune strade e sentieri comunali più o meno abusivamente interclusi al pubblico passaggio e la difficoltà nelle comunicazioni sia radio che telefoniche dovute alla particolare orografia del territorio.
per ulteriori news visitare il sito: http://www.ulyxes.it/ulyxes-trekking-e-loperazione-lost-2013

▲ In cima